Tag: indivenire

Vincitori del premio Indivenire 2019

Vincitori Seconda Edizione – Festival in Divenire 2018

I Vincitori della Sezione Prosa

Alla presenza di Anna Bonaiuto, che ha consegnato il Premio inDivenire 2018 al Miglior Progetto di Prosa, di Peppino Mazzotta che ha consegnato il Premio al Miglior Attore e alla Migliore Attrice, di Lorenzo Gioielli che ha consegnato il Premio alla Migliore Regia, di Giuseppe Manfridi che ha consegnato il Premio alla Migliore Drammaturgia e alla presenza della Giuria della Sezione Prosa del Festival inDivenire 2018 formata da Sonia Barbadoro, Giampiero Cicciò, Alessandro Machìa, Rossella Marchi, Giuseppe Marini, Luciano Melchionna sono stati assegnati i seguenti premi con queste motivazioni:Leggi di più

Vincitori del premio Indivenire 2019

I VINCITORI

I Vincitori della Sezione Prosa
Alla presenza di Anna Bonaiuto, che ha consegnato il Premio inDivenire 2018 al Miglior Progetto di Prosa, di Peppino Mazzotta che ha consegnato il Premio al Miglior Attore e alla Migliore Attrice, di Lorenzo Gioielli che ha consegnato il Premio alla Migliore Regia, di Giuseppe Manfridi che ha consegnato il Premio alla Migliore Drammaturgia e alla presenza della Giuria della Sezione Prosa del Festival inDivenire 2018 formata da Sonia Barbadoro, Giampiero Cicciò, Alessandro Machìa, Rossella Marchi, Giuseppe Marini, Luciano Melchionna sono stati assegnati i seguenti premi con queste motivazioni:
Leggi di più

Note-Direzione-artistica

NOTE DELLA DIREZIONE ARTISTICA

Note della Direzione Artistica Spazio Diamante
Il Festival inDivenire è giunto al secondo anno e come i suoi “work in progress” in scena, è in divenire anche lui. L’emozione è doppia rispetto allo scorso anno. Come per quei registi al banco di prova dopo il primo film di successo.
L’obiettivo è sempre quello: trasformare un’idea, uno studio, una visione, in spettacolo. Leggi di più

Vincitori della Prima edizione del Premio InDivenire

Cala il sipario sulla Prima edizione del Premio InDivenire, progetto multidisciplinare ideato da Alessandro Longobardi, con la direzione artistica di Giampiero Cicciò, il coordinamento artistico di Emanuela Rea e l’organizzazione degli eventi affidata a Francesco De Vecchis. Una kermesse nata con l’obiettivo di valorizzare progetti di teatro e di danza work in progress, ancora in cerca di un contesto in cui potersi esprimere e realizzare.

A contendersi l’ambito premio – due settimane di residenza e debutto dello spettacolo allo SPAZIO DIAMANTE – sono state 21 compagnie, 14 per la sezione Prosa e 7 per la sezione Danza, attentamente selezionate tra i 107 progetti arrivati.

A decretare i vincitori, la somma dei voti del pubblico e quelli della giuria tecnica, presieduta dal direttore artistico Giampiero Cicciò e composta da Sonia Barbadoro, Gianni Guardigli, Giuseppe Manfridi, Rossella Marchi, Luciano Melchionna, per quanto riguarda la sezione prosa, e da Marco Angelilli, Gloria Pomardi e Monica Vannucchi per la sezione danza.

Tutti i vincitori, proclamati durante la serata finale della rassegna, domenica 15 ottobre, sono stati premiati con le opere dell’artista messicano Luis Alberto Alvarez, membro fondatore dello StudioSotteraneo. A consegnare i primi alcuni dei più importanti nomi del panorama teatrale e della danza.

Miglior progetto Sezione Prosa

“Vox Family”
Compagnia Sus Babi Teatro
Testo e regia di Francesco Petruzzelli
con Roberta Azzarone, Carlotta Mangione, Lorenzo Parrotto, Michele Lisi, Cristina Poccardi, Cristina Pelliccia, Luigi Biava
Premiati da Fabrizio Gifuni

Miglior progetto Sezione Danza

“8X8 = 64”
Compagnia Ritmi Sotterranei
Regia e coreografia di Alessia Gatta
In scena Gioele Coccia, Viola Pantano, Marco Grossi, Vanessa Guidolin
Premiati da Monica Vannucchi

Miglior Regia

Gianluca Merolli
per “Dua atti senza vedere”
Compagnia TeatroNovanta
Premiato da Daniele Salvo

Miglior Testo

Francesco Petruzzelli
per “Vox Family”
Compagnia Sus Babi Teatro
Premiato da Giuseppe Manfridi

Miglior Attore

Gianluca Merolli
in “Due atti senza vedere”
Compagnia TeatroNovanta
Premiato da Graziano Piazza

Miglior Attrice

Ex Aequo
Giulia Maulucci
in “Amleto: untitled”
Compagnia Teatro Azione
e
Carlotta Mangione
in “Vox Family”
Compagnia Sus Babi Teatro
Premiate da Alvia Reale

Menzione Speciale della Giuria Sezione Prosa

per Alessandro Blasioli
per DPR – Web Sommerso
Compagnia Sasiski!
Premiato da Giuseppe Manfridi

Menzione Speciale della Giuria Sezione Danza

Denise Tortora e Margherita Dotta
Collettivo B_Sides Us
Premiate da Aurelio Gatti

Miglior Danzatore

Gioele Coccia
Compagnia Ritmi Sotterranei
Premiato da Marco Angelilli

Migliore Danzatrice

Chiara Verdecchia
Compagnia Stresupilami
Premiata da Marco Mattolini

 

Compagnie Selezionate 2017-2018

Compagnie che parteciperanno al PREMIO INDIVENIRE

festival-indivenire-2017

Siamo lieti di annunciare i progetti delle compagnie di prosa e di danza che parteciperanno alla prima edizione del Premio inDivenire che si terrà dal 3 al 15 ottobre allo Spazio Diamante di Roma. Abbiamo ricevuto 107 progetti per entrambe le nostre sezioni e, dopo un’attenta valutazione, ne sono stati scelti 14 per la prosa e 7 per la danza. Ad accomunare le compagnie selezionate sono le loro esperienze artistiche tese a esplorare una drammaturgia e una scrittura scenica indirizzata a un pubblico che si vuol coinvolgere nel tragico e nel farsesco della nostra contemporaneità.

Pur con percorsi e stili diversi le 21 compagnie in gara sono vicine anche nella ricerca di un’arte teatrale fulcro di un progetto evolutivo sociale da attuare attraverso la denuncia e la poesia.

Le compagnie di prosa in concorso:

  • Compagnia Ragli
  • PAT – Passi Teatrali
  • Zerkalo AC
  • Sus Babi Teatro
  • Teatro Segreto
  • Mobilità delle Arti/Bruno Petrosino, Sina Sebastiani
  • Teatro Azione
  • Nuccetelli / Vinella
  • BluTeatro
  • Compagnia Sasiski!
  • Bologninicosta
  • FMG
  • I Cani Sciolti
  • TeatroNovanta

Le compagnie di danza in concorso:

  • Ritmi Sotterranei
  • Collettivo B_Sides Us
  • Stresupilami
  • KANNON Performing Dance
  • Compagnia Echoes
  • Cie Twain
  • Valeria Andreozzi

Il Premio inDivenire nasce da un’idea di Alessandro Longobardi per Sala Umberto che ha affidato la direzione artistica a Giampiero Cicciò, il coordinamento artistico a Emanuela Rea e l’organizzazione degli eventi collaterali al premio a Francesco De Vecchis.

L’obiettivo è la valorizzazione di progetti di teatro e di danza “in divenire”: progetti di qualità ancora in cerca di un contesto in cui realizzarsi (il Premio consiste infatti in due settimane di residenza per le prove e debutto dello spettacolo allo SPAZIO DIAMANTE con contratto a cachet).

Un ricco calendario di appuntamenti di musica, cinema, mostre accompagnerà il Premio inDivenire in un Festival che si svolgerà allo Spazio Diamante in zona Pigneto a Roma che punta a diventare sempre di più un luogo di eventi culturali multidisciplinari.