BAR SPORT WOMEN
“W IL CALCIO FEMMINILE”
Pomeriggio/Sera dedicati alla nuova rivoluzione femminile

– Ore 17.30 Proiezione live collettiva della partita ITALIA – SVIZZERA valevole per le qualificazioni al Mondiale di calcio femminile 2023
– Ore 19.30 BAR SPORT WOMEN – Talk show live dedicato al calcio femminile (con ospiti)

BAR SPORT WOMEN
In ogni Bar Sport che si rispetti si parla di calcio, di politica, d’arte, di vita.
Cosa succede se gli stessi temi vengono affrontati in un “Bar Sport Women”?

“L’uomo primitivo non conosceva il bar. Quando la mattina si alzava avvertiva subito un forte desiderio di caffè, ma il caffè non era ancora stato inventato. Non c’erano neanche bar dove riunirsi. Gli scapoli si mettevano in semi-cerchio e si scambiavano botte di clava in testa secondo un preciso rituale: era un divertimento molto rozzo e presto passò di moda. Allora gli uomini primitivi cominciarono a farsi sui muri delle caricature, ma questo primo tentativo di bar fu un fallimento, mancava ancora qualcosa. Poi arrivò la moviola, il vistoso sgambetto, il secco rasoterra, il fallo da dietro, il dribbling ubriacante, il colpo di testa, il preciso pallonetto e l’arbitraggio scandaloso. La confusione era enorme, la conversazione languiva in rutti e grugniti. Per fortuna un giorno fu scoperta la figura del barista. E più o meno diecimila anni dopo decisi di aprire nel mio paese di cinquemila abitanti, il Bar Sport.”
(Stefano Benni, Bar Sport, 1976)

Il proverbiale incipit di uno dei più importanti romanzi di Stefano Benni chiarisce molto bene cosa sia un Bar dello Sport, un luogo mitico, un focolare, un rifugio per maschi appassionati di pallone cui corre l’obbligo di discutere animatamente di tutto quello che è successo nella settimana, campionato in testa, in cui i “rutti e grugniti” proposti da Benni sottolineano bene l’aspetto maschilista e primitivo del luogo.
Del resto ancora oggi il mondo del calcio sembra avvolto da una brutta patina di sessismo in Italia e nel mondo.
Eppure, viceversa, negli ultimi anni il calcio femminile sta vivendo una vera e propria rivoluzione che oltre a parlare di crescita sportiva racconta anche una via felice per la parità di genere di cui la nostra società ha tanto bisogno.
E se dunque un Bar Sport, luogo per antonomasia dichiaratamente maschile, diventasse un “Bar Sport Women”?
Sempre fatto di Gazzette e Corrieri, racconti di moviole e commenti sul campionato, birre, biliardi e infinite discussioni su piccoli e grandi temi, ovviamente più di tutti il calcio, ma con dentro molte più donne che uomini?
E se il calcio di cui si discutesse tra gioie e dolori, invece di essere il calcio maschile fosse quello femminile?

Ne è venuto fuori un talk show che andrà in scena venerdì 26 novembre in orario aperitivo, allo Spazio Diamante, subito dopo la proiezione collettiva dell’importantissima partita di qualificazione per il Mondiale femminile (Italia-Svizzera). Un talk show live con pubblico e ospiti dal mondo dello sport femminile e del giornalismo sportivo femminile, ma anche attrici, musiciste, scrittrici, politiche, birraie e giocatrici di biliardo, insomma esperte dei temi (o magari inventandone di nuovi) che possono abitare tra i tavoli e il bancone di un “Bar Sport Women”.

26 Novembre
20:10
Orario Spettacoli

Venerdì ore 17.30

Ti piace? Condividilo!